Lavora su una copia del tuo WordPress con WPStaging 🤖

Quando fai importanti modifiche al tuo sito Web, la soluzione migliore è sempre quella di lavorare su una copia del tuo WordPress con WPSgating.

Se lavori con WordPress da un po ‘di tempo, potresti aver bisogno di modificare diversi aspetti del tuo sito web.

A volte, forse solo l’installazione di un plug-in che non influisce su tutti i contenuti, ma altre volte le modifiche possono influire sulle prestazioni del tuo sito Web, quindi è importante non metterle in produzione fino a quando non si è abbastanza sicuri che Il tuo sito continuerà a funzionare senza problemi. ✅

In questo articolo, spiegherò come creare una copia del tuo WordPress e apportare modifiche ad esso, e come sostituire in seguito la vecchia copia con quella nuova, senza che il tuo sito web sia offline in qualsiasi momento.

Per fare questo, devi semplicemente seguire questi passaggi:

Installa WPStaging 1️⃣

WPStaging è uno strumento che è necessario utilizzare per eseguire questo processo.

Prima di tutto, dovresti sapere che si tratta di un plugin “freemium”. Cioè, ha una versione gratuita all’interno del repository e un’altra che è premium.

La differenza è che con la versione gratuita non sarai in grado di portare automaticamente in produzione il sito web modificato, ma dovrai farlo manualmente.

Il primo passo, quindi, è l’installazione del plugin, proprio come è installato qualsiasi altro plugin nel repository o premium.

Clona il tuo sito web 2️⃣

Una volta installato e attivato, una nuova opzione apparirà nel menu laterale di amministrazione, da cui si accederà all’interfaccia di WPStaging.

Qui devi semplicemente fare clic su Start> Crea nuovo sito .

Questo modulo apparirà sullo schermo, dove devi semplicemente scrivere il nome che vuoi dare alla copia del tuo sito.

Nel caso in cui non si desideri copiare l’intero sito, è possibile scegliere le tabelle del database o i file specifici che si desidera copiare. Ad esempio latuaweb.com/clon

Ora devi solo fare clic sul pulsante che dice “Inizia la clonazione” e inizierà il processo di copia del tuo sito in una directory del tuo dominio.

A seconda della dimensione dei file sul tuo sito Web, ci vorrà più o meno tempo per clonare.

Sii paziente, è un processo semplice, ma se lo interrompi, la copia non funzionerà.

Una volta clonato, apparirà una casella come quella che puoi vedere nell’immagine qui sotto.

Si noti che sul lato destro c’è un’opzione che dice “Apri”. Se fai clic lì, accederai direttamente al tuo clone.

Aggiorna la copia 3️⃣

A volte è spesso che dopo aver creato il clone continui anche a lavorare sul sito originale. Si noti che il clone non si aggiornerà automaticamente quando si apportano modifiche al sito originale, ma dovrà essere eseguito manualmente.

In questo caso, devi solo fare clic sull’opzione “Aggiorna” che troverai nell’elenco dei siti clonati sul tuo sito originale.

Porta la tua copia in produzione 4️⃣ 

Il clone del tuo sito è perfettamente funzionante, puoi eseguire tutti i test e le modifiche di cui hai bisogno, fino a quando non lo hai finito.

Portare il tuo clone in produzione è estremamente semplice con WP Stanting: devi solo tornare al tuo sito originale> WP Staging> Siti> Push Changes.

Lettura 5️⃣

Prima di tutto, il plug-in eseguirà una scansione per verificare di disporre delle autorizzazioni sufficienti per riscrivere ed eliminare i file, in quanto sostituirà l’installazione originale con la copia su cui si sta lavorando.

Devi essere paziente e aspettare qualche minuto, è un processo lungo.

Si noti che, nel processo, è stato attivato il passaggio numero 2 che dice “Scansione”

Clonato 6️⃣

Al termine del processo, è necessario ripetere il passaggio precedente: WP Staging> Siti> Push Changes.

E ora inizia il processo di sostituzione del clone con il sito originale.

Ora, i progressi saranno nel passaggio numero 3, che dice “Clonazione”.

Dovrai aspettare di nuovo fino al termine del processo, senza toccare nulla per i minuti che potrebbero essere necessari.

Se l’intero processo è stato eseguito correttamente, senza errori, in pochi minuti avrai il tuo clone in produzione.

Ora, tutto ciò che devi fare è salvare i collegamenti permanenti senza modificarli.

In altre parole, sul tuo sito originale, vai su Impostazioni> Collegamenti permanenti e, senza modificare nulla, fai clic sul pulsante “Salva modifiche”. Questo li salverà di nuovo su WordPress.

Elimina il tuo clone  7️⃣

Dopo aver verificato che tutto funzioni correttamente, è possibile eliminare il clone. Per fare ciò, torna all’elenco dei siti clonati e fai clic su “Elimina”

In questo modo, cancellerai il tuo sito clonato e non occuperà più spazio sia sul disco che sul database del tuo hosting

Ricorda che ogni volta che ne hai bisogno, puoi tornare a lavorare con un’altra copia di WordPress in gestione temporanea seguendo lo stesso processo.

VIDEO-SPIEGAZIONE 🔥 

Se nonostante la mia spiegazione non riuscite a usare WPStaging vi lascio qua sotto un video che ne ti spiega in circa 4 minuti come farlo, pero è in Inglese .

Credetemi o cercato da tutte le parti ma nessun Italiano si è degnato a farlo 😂.

Ma non fa niente perche sono sicuro che avrete una conoscenza minima di inglese vero ? 😆

Conclusione 🤔

Come hai visto, è molto semplice, oltre che sicuro, lavorare con una copia del tuo WordPress con WPStaging.

Esistono molti plugin che ti consentono di far funzionare i cloni del tuo WordPress nei test, ma pochi che ti permettono di portare il clone in produzione semplicemente facendo clic.

E tu, hai mai lavorato con un clone del tuo WordPress? Come hai fatto? Come lo hai portato in produzione in seguito?

Lascia il tuo commento qui sotto e condividi la tua esperienza con altri utenti. 😊

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: